SEDE PRINCIPALE 

Prevenzione Incendio Srl

Via XX Settembre, 311, 67051 Avezzano AQ
Telefono: 0863 20941
Email: info@prevenzioneincendio.it
Pec: prevenzioneincendio@open.legalmail.it 
FILIALE DI PESCARA

Prevenzione Incendio Srl

Via Nazionale Adriatica Sud, 66 – 65129 Pescara PE
Telefono: 0863 20941
Email: info@prevenzioneincendio.it
Pec: prevenzioneincendio@open.legalmail.it 

I nostri Contatti

Per ogni tipo di informazione, per richiedere un preventivo del tutto Gratuito, oppure per avere spiegazioni su prodotti, soluzioni e servizi offerti non esistate a contattarci.

Usando il sottostante modulo, riempiendolo adeguatamente, verrete ricontattati al più presto altrimenti sfruttate  i nostri contatti:

Telefono e fax: +39 0863 20941

Email: info@prevenzioneincendio.it

 

Lunedì

08:00 - 18:00

Martedì

08:00 - 18:00

Mercoledì

08:00 - 18:00

Giovedì

08:00 - 18:00

Venerdì

08:00 - 18:00

FAQ

Alcune risposte a domande frequenti sui locali che hanno l'obbligo di adeguarsi alle leggi antincendio.

FAQ

Q: I ristoranti e le cucine sono soggetti al d.P.R. 1 agosto 2011, n. 151?

I ristoranti non rientrano tra le attività assoggettate ai controlli di prevenzione incendi ai sensi del d.P.R. 1 agosto 2011, n. 151. Qualora la cucina a servizio del ristorante, sia alimentata a combustibile solido, liquido o gassoso ed abbia la potenzialità superiore a  116 kW,  la stessa è inquadrabile nel punto 74 dell'allegato I al suddetto d.P.R..

Q: Un circolo culturale, con una superficie complessiva di 1800 mq su due piani con 7 sale di riunioni da 60 mq cadauna, rientra nell'attività n. 65?

Non sono ricompresi al punto 65 dell'Allegato I al d.P.R. 151/2011 i circoli privati all'interno dei quali non si svolgano attività di spettacolo o di intrattenimento in genere. Restano, comunque, in capo al responsabile dell'attività le valutazioni e i relativi adempimenti inerenti alla sicurezza antincendi e al d.lvo 9 aprile 2008, n. 81.

Q: La ludoteca con superficie maggiore di 200 mq rientra nell'attività nr. 65.C?

Si, la ludoteca intesa come luogo destinato al gioco e al divertimento, se di capienza superiore a 100 persone, ovvero con superficie lorda in pianta al chiuso superiore a 200 m2, rientra al punto 65 dell'allegato I al DPR151/2011.

Q: Le palestre superiori a 200 mq, inserite in una scuola già classificata attività 67, si configurano come nuova attività anche la 65, B o C a seconda dell'affollamento. Si chiede, ai fini della regolarizzazione art. 11.4 del DPR 151/2011, se debba essere presentata una SCIA a seguito di valutazione di un nuovo progetto ovvero senza quest'ultima facendo riferimento al progetto già a suo tempo approvato.

Se la palestra con superficie superiore a 200 mq è ad uso esclusivo della scuola ed è stata già inserita nella autorizzazione antincendi esistente (CPI o SCIA) non è necessario presentare una nuova SCIA.

Q: Una caffetteria all'interno di un locale a piano terra di superficie lorda maggiore di 200 mq, in cui alcuni ambienti sono destinate a zone gioco (tavoli da biliardo), rientra nell'attività 65 del d.P.R. 1 agosto 2011, n. 151?

Mentre i bar e i ristoranti non sono attività soggette agli adempimenti di cui al D.P.R. 151/11, le sale giochi rientrano al punto 65 dell'allegato I al d.P.R. 151.

Q: I campi da tennis e le piscine chiuse con strutture temporanee, come ad esempio palloni pressostatici, o strutture mobili sono da ricomprendersi nell'attività 65 del DPR 151?

Gli spazi esclusivamente dedicati all'attività sportiva, così come definiti dal D.M. 18 marzo 1996, anche se al chiuso e con superficie lorda in pianta superiore a 200 mq, sono esenti dagli adempimenti stabiliti dal predetto d.P.R.. Dette attività dovranno comunque osservare, sotto la propria responsabilità, la normativa di prevenzione incendi applicabile.

Inviaci una mail con la tua richiesta